Miglio ai ceci speziati - vivirvegan

Miglio ai ceci speziati

IMG_3941Mio papà, per farmi mangiare il miglio quand’ero ragazzino, mi diceva che gli uccellini ne erano ghiotti, poiché grazie alle vitamine e a tutte le proprietà energizzanti racchiuse nel piccolo seme, potevano volare con energia per poi riposare tranquilli tutti i santi giorni. Ed io ne ero entusiasta! Chissà quanto ne devono mangiarne per volare pensavo, e giù mia mamma con un altro cucchiaio. Sono sempre stato affascinato dal mondo animale, sopratutto grazie all’educazione dei miei cari genitori. Piccoli esseri capaci di far miglia e miglia per poi tornare in primavera a cinguettare per i parchi delle nostre città, ed io incantato a guardarli. Poi il tempo passa, la fretta, i mille impegni presi e spesso ti ritrovi a mangiare fuori casa piatti a dir poco sempre uguali. Poi oggi. Dopo mesi di lavoro intenso tra ristoranti, corsi di cucina e gelateria, mentre passeggio con Libera nel parco dietro casa, risento il cinguettio di un passerotto. Il pensiero vola subito ai racconti da ragazzo, e penso: oggi pranzo a casa e preparo il miglio! Mentre lo cerco, studio come condirlo. Con ceci speziati e primi gusti che spuntano nel vaso in balcone. Pranzo, e tra tutti i libri di cucina sul tavolo, mi viene sott’occhio quello dei cereali. Pensare che sono una delle ricchezze più grandi che abbiamo, ed a volte, li snobbiamo per la fretta o perché semplicemente non li conosciamo, che peccato! Oltre ad essere ricchi di carboidrati, calcio e ferro… sono un alimento privo di glutine, nota non indifferente visti gli ultimi tempi in cui spesso incontro persone con intolleranze varie. Senza contare dell’importanza dei sali minerali ed altro ancora… . Ci voleva proprio la natura oggi per riportarmi al miglio, grazie! Tutto torna in fondo penso, mentre aspetto un altro passerotto rallegrare le mie giornate, chissà. Buon appetito!
___________________________________________________________________________
Ingredienti  per 4 persone:
250 grammi di miglio decorticato
250 grammi di ceci secchi
6 pomodori secchi
1 cipolla
2 pezzetti di alga kombu
olio extravergine di oliva;
foglie di menta fresca
1/2 cucchiaino di curry
1 limone
sale integrale
olio extravergine

Preparazione: Prima di tutto metto a bagno i ceci (minimo 12 ore e non più di 24) la sera prima della preparazione. In un tegame preferibilmente di terra cotta, verso abbondante acqua, un pizzico di rosmarino ed infine i ceci ben risciacquati. Aggiungo un pezzetto di alga kombu e mescolando di tanto in tanto, tenendoli sempre coperti, li lascio cucinare all’incirca per un’ora. A cottura avvenuta e solo all’ora, aggiungo un pizzico di sale. Nel mentre che i ceci cuociono, risciacquo bene il miglio in acqua fresca un paio di volte, quindi li lascio scolare per bene, in modo da eliminare l’acqua residua. In una pentola capiente verso dell’acqua (il doppio rispetto al volume del miglio), e la porto in ebollizione. Intanto che l’acqua si riscalda, verso il miglio in un tegame antiaderente, ed a fiamma media, lo tosto leggermente mescolandolo sempre con un cucchiaio di legno. Aggiungo un filo d’olio, un pizzico di sale ed il curry, quindi abbasso la fiamma al minimo. Ad acqua in ebollizione, con un colino la aggiungo al miglio, e con un pizzico di sale ed il pezzetto di alga kombu, coperto, attendo la sua completa cottura. (circa una ventina di minuti). Una volta pronto, lo lascio riposare per almeno 10 minuti, giusto per fargli assorbire l’acqua rimasta. Da parte, sciacquo e metto a bagno i pomodori secchi. Taglio a julienne la cipolla e la imbiondisco in un tegame con olio evo caldo. Quindi scolati i pomodori e tagliati a pezzettini, li aggiungo al tegame. Unisco i ceci e mescolo bene. A fuoco basso, lascio che i gusti si amalgamino tra loro e spremuto il limone, unisco nel tegame il succo. Mescolo ancora un paio di minuti, ed infine spenta la fiamma, aggiungo la menta tagliata grossolanamente con le mani e servo caldo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *