Ciambella alla curcuma e carrube - vivirvegan

Ciambella alla curcuma e carrube

Rieccoci finalmente online!!!

Era più di un mese che non aggiornavo il mio blog… chiedo scusa, ma è stato un dicembre intenso, ricco di emozioni più o meno piacevoli.

Fa parte del gioco penso, quindi in poche parole e come si suol dire : chiusa una porta si apre un portone e rieccoci qua. Salutata l’amata Firenze e i nuovi amici cari incontrati, oggi, rientrato nella mia città natale, ho la fortuna di lavorare presso la MezzaLuna Bio e ne sono entusiasta! Se ci penso… sono partito dalla mia città per portare la parola vegan nel mondo, ed oggi di ritorno, ho proprio un impiego nel punto vegan più storico di Torino, non è fantastico? Cosa posso aggiungere se non dirvi che sono nuovamente felice? Veniteci a trovare e non ve ne pentirete! “Work in progress” come amano dire gli amici Americani. La morale in fondo è poi sempre la stessa: fai tesoro di quel che sei e mettiti in gioco sempre! Lasciati alle spalle il rumore… tutto passa… tutto ha un senso e poi si vedrà 😉 . Buon 2015 … ne vedremo delle belle 🙂

Ingredienti :

  • 200 g farina 2 semi-integrale
  • 100 g farina di riso
  • 250 ml di latte di mandorle
  • 100 ml succo agave
  • 80 ml olio di girasole
  • 2 cucchiai di farina di carrube (o cacao amaro)
  • 1 bustina cremor tartaro
  • 1 cucchiaino di curcuma
  • pizzico di sale integraleù
  • 100 g mix di frutta secca

Preparazione:

Iniziamo la nostra ricetta, ricordandoci sempre di mischiare separatamente gli ingredienti liquidi da quelli solidi, quindi in una terrina da cucina versiamo le due farine, il cremor tartarto e aiutandoci con un frustino, iniziamo a mescolare il tutto. Aggiungiamo un cucchiaino di curcuma, un pizzico di sale integrale e amalgamato nuovamente, mettiamo da parte per dedicarci agli ingredienti liquidi. In un bicchiere capiente, tipo quello utilizzato per il minipimer, versiamo l’olio, quindi il latte di mandorle ed infine il succo d’agave. Mescoliamo a mano o grazie ad un frullatore ad immersione. Ottenuto un composto omogeneo, lo versiamo piano piano mescolando di continuo a mano, dentro la terrina contenente le farine. Ungiamo ed infariniamo uno stampo per ciambelle, quindi ne versiamo dentro circa la terza parte dell’impasto. Del rimanente composto, aggiungiamo la farina di carrube ( o cacao amaro) e nuovamente impastato lo coliamo al centro dello stampo, facendo ruotare la terrina in modo da creare un disegno uniforme. Grazie ad un mixer o un coltello affilato, spezzettiamo in parti piccole la frutta secca che spargergeremo sopra alla nostra ciambella in modo uniforme. Acceso il forno e portato a 180° cuciniamo per  circa 40 minuti . Buon dolce

2 thoughts on “Ciambella alla curcuma e carrube

  1. Anzitutto BUON ANNO!!! E poi che bello, sei tornato a Torino… vicinissimo a Porta palazzo per comprare ogni sorta di frutto e di verdura… nel cuore di questa nostra stupenda cittá… dove si respira sempre un profumo di autentico! Sono stata alla Mezzaluna mesi fa… proprio dopo un bel tour di spesa al mercato…. verremo a trovarti un giorno o l`altro!
    La torta é giá sulla tavola, apprezzata da tutti!
    Buon proseguimento Eduardo!!
    Marianna.

    1. Buon Anno a voi cara Marianna! Bella Pòrta Pila vero? Mi ricorda la spesa con i miei quand’ero ragazzino… oggi fiume di colori e persone, stupenda! Io adoro l’angolo dei contadini, mi piace perdermi tra i banchi di frutta e verdura, compro sempre di tutto 🙂 . Dai vi aspetto allora alla Mezzaluna , tra l’altro da pochi giorni è tutta nuova… ti piacerà 🙂 . Non vedo l’ora d’incontrarci ! Buona settimana, a presto 🙂 🙂 🙂

Rispondi a Anonymous Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *